salta al contenuto

Figlio minore: atti di straordinaria amministrazione

 

Cos’è

I genitori non possono compiere atti di straordinaria amministrazione nell’interesse del figlio (vendere, ipotecare o dare in pegno beni del figlio, accettare o rinunziare ad eredità, accettare donazioni, promuovere giudizi, ecc.) se non con l’autorizzazione del Giudice tutelare, il quale valuta la necessità o utilità del figlio minore o nascituro.

I genitori non possono alienare, ipotecare o dare in pegno beni pervenuti al figlio a qualsiasi titolo (anche a causa di morte) accettare o rinunziare ad eredità o legati, accettare donazioni, procedere allo scioglimento di comunione, contrarre mutui o locazioni ultra novennali o compiere altri atti eccedenti l'ordinaria amministrazione, né promuovere transigere o compromettere in arbitri giudizi relativi a tali atti, se non per necessità e/o utilità evidente del figlio dopo l'autorizzazione del Giudice tutelare. Atti di straordinaria amministrazione possono essere anche atti ulteriori e diversi da quelli sopra specificati, ovvero quelli che modificano la struttura e la consistenza del patrimonio del minore. Va anche aggiunto che i genitori non possono riscuotere i capitali senza autorizzazione del Giudice tutelare, il quale ne determina l'impiego.

Normativa di riferimento

Art. 320, comma 3, 4 c.c.; art. 45, disp. att. c.c.; artt. 737, 742 bis c.p.c.

Chi può richiederlo

I genitori congiuntamente o quello di essi che esercita, in via esclusiva, la responsabilità genitoriale.

Come si richiede e documenti necessari

I casi principali che obbligano i genitori a rivolgersi al Giudice Tutelare sono:

  • accettazione dell’eredità con beneficio d'inventario. Documenti richiesti - certificato di morte, autocertificazione stato di famiglia;
  • rinuncia all'eredità pervenuta al minore a seguito del decesso di uno dei genitori o di altro parente. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, certificato di morte, eventuale rinuncia dei genitori, documenti relativi ai debiti dell’eredità, visure catastali, estratti conto bancari;
  • riscossione di buoni fruttiferi intestati al minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, copia dei buoni fruttiferi, eventuali documenti relativi al reimpiego delle somme;
  • autorizzazione a incassare la liquidazione (TFR) in caso di cessazione di rapporto di lavoro a causa del decesso del genitore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, certificato di morte, accettazione con beneficio di inventario, prospetto liquidazione TFR;
  • autorizzazione a riscuotere ratei di pensione di genitore defunto. Documenti richiesti - dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa alla identificazione degli eredi e alla mancanza di debiti ereditari, autocertificazione stato di famiglia, accettazione con beneficio di inventario;
  • autorizzazione a vendere un autoveicolo ereditato dal minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, accettazione con beneficio di inventario, perizia estimativa o copia listino prezzi;
  • autorizzazione a incassare polizza assicurativa a favore del minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, copia polizza assicurativa, lettera dell’assicurazione indicante la cifra da incassare;
  • autorizzazione a prelevare dalla banca somme intestate al minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, preventivo spese (nel caso di spese da effettuare), listino prezzi dei beni da acquistare (nel caso di beni di acquistare), dichiarazione sostitutiva atto di notorietà relativa alla mancanza (o esiguità) di redditi da parte dei genitori (nel caso in cui la somma serva per le fondamentali esigenze di vita del minore e della sua famiglia);
  • autorizzazione a riscuotere la pensione d'invalidità per il minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, dichiarazione di invalidità, prospetto somma da riscuotere;
  • autorizzazione a riscuotere somme per conto del minore a causa di incidente. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, copia quietanza assicurazione, perizia medica; autorizzazione ad accettare una donazione fatta a minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, nomina curatore speciale se la donazione viene effettuata da entrambi i genitori;
  • autorizzazione ad acquistare o vendere bene immobile in nome e per conto del minore. Documenti richiesti - autocertificazione stato di famiglia, perizia estimativa.

Dove si richiede

Per richiedere l’autorizzazione a svolgere atti di straordinaria amministrazione in favore del figlio minore i genitori si devono rivolgere al Giudice tutelare del Tribunale del luogo di residenza del minore.

Modulistica

Istanza per compiere atti di straordinaria amministrazione

Modulo 1

Modulo 2

Modulo 3

Modulo 4

Modulo 5

Modulo 6

Modulo 7

Modulo 8

Modulo 9

Tribunale di Messina - Via Tommaso Cannizzaro - Piazza S. Pugliatti 98100 - MESSINA
E-mail: tribunale.messina@giustizia.it - PEC: prot.tribunale.messina@giustiziacert.it

Sito realizzato da Edicom Servizi

CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional